News Primo Piano

L’agopuntura fa bene anche ai nostri amici

Agopuntura come terapia alternativa

L’agopuntura rappresenta una delle tante terapie alternative alla medicina tradizionale e consiste nell’intervenire su particolari punti cutanei, chiamati i siti dell’agopuntura, disposti in allineamenti trasversali e longitudinali a formare linee, dette meridiani. Un attento esame del cane permette al veterinario agopuntore di individuare i punti su cui intervenire. Identificati i siti, si inizia a impiantare gli aghi attraverso i quali viene ristabilito un flusso di energia continua lungo i meridiani. Non è un’operazione dolorosa neanche nei punti più sensibili del corpo. Le applicazioni terapeutiche sono numerose: trattamento del dolore acuto e cronico, patologie osteoarticolari (displasie, artriti, artrosi), affezioni cutanee e gastroenteriche, incontinenza urinaria, problemi comportamentali (per il suo effetto equilibrante), patologie della sfera riproduttiva, squilibri ormonali (per esempio il diabete), cardiopatie e patologie neurologiche. In ogni caso, occorre consultare il proprio veterinario, il quale potrà decidere sull’opportunità o meno del ricorso all’agopuntura ed eventualmente indicarci uno specialista serio.

Commenta via Facebook

In Edicola

Speciali