News Primo Piano

Starbucks Milano vieta l’accesso ai cani: sui social si scatena una bufera

Sui social parte l’hashtag #Iostocongildina

Disavventura per Tommaso Zorzi, famoso influencer e personaggio televisivo italiano, e per la sua cagnolina Gilda.
A tommaso e a Gilda è stato infatti vietato l’ingresso al nuovo store Starbucks, aperto da qualche settimana a Milano, in zona Cordusio.
Secondo quanto raccontato dal giovane sul suo profilo Instagram, dopo aver atteso per ore il proprio turno per assaporare un caffè americano, gli è stato impedito di varcare la soglia del famoso locale, perchè in compagnia della sua cagnolina Gilda.
Sono furibondo! Mi hanno battuto fuori da Starbucks perché ho il cane. Mi fai schifo, non comprerò mai più un caffè. Sono stato da Starbucks a Singapore, Dubai, Londra, New York, Parigi, sempre entrato col cane… a Milano no. Vedono il cane, mi dicono “basta che stia in braccio”, entro e mi fanno uscire perché mi dicono: “Scusa hai il cane”? Non ho parole!” ha dichiarato Tommaso.
L’ influencer non ci ha pensato due volte e immediatamente ha fatto notare il proprio disappunto attraverso i canali social; immediatamente i suoi post sono diventati virali e centinai di italiani hanno inondato la pagina social del colosso americano, rimarcando il disappunto e sottolineando che la caffetteria, a dispetto della pubblicità fatta, non è assolutamente pet friendly.
Il giovane ha anche lanciato l’hashtag #Iostocongildina. 

Commenta via Facebook

In Edicola

Speciali